StellaToday

Telecamere alla Sanità di nuovo attive, il Comune spegne le polemiche

Palazzo San Giacomo ha fatto chiarezza sulla vicenda, spiegando i motivi che avevano portato allo stop della videosorveglianza

Telecamere alla Sanità

Dopo le polemiche, tornano le telecamere di sorveglianza nel quartiere Sanità.

Da stamane, 44 delle 49 telecamere di videosorveglianza sono, come annuncia il Comune di Napoli, di nuovo attive. Le ultime cinque che mancano all'appello verranno accese stasera, dopo un intervento dei tecnici dell'Enel.

"Non vi è mai stato alcun problema di bollette non pagate dal Comune perché semplicemente non c’erano bollette da pagare dato che la ditta che aveva realizzato l’impianto di videosorveglianza aveva disdetto il contratto", rende noto Palazzo San Giacomo.

Poggiani polemico: "Telecamere spente? Ora lo sanno anche i clan"

Ricevuta Enel la richiesta della voltura, questa era stata bocciata in mancanza di un contratto. Da lì la richiesta del Comune di subentrare, immediatamente accettata dall'Enel.

Il contratto è stato stipulato il 6 settembre scorso e prevede la "non disalimentabilità” degli impianti.

Le critiche al Comune di Mara Carfagna
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Donna trovata morta sul letto, legata e imbavagliata: ipotesi rapina

  • Cronaca

    Sgominata banda di rapinatori di supermercati: sei i colpi messi a segno

  • Cronaca

    Dramma della solitudine, uomo trovato morto in casa

  • Cronaca

    Morti per sangue infetto, il "fatto non sussiste": tra gli assolti anche Duilio Poggiolini

I più letti della settimana

  • Violenza sul lungomare, maxi rissa davanti ai bambini

  • Gioca 1 euro su cinque numeri: vinto un milione di euro a Volla

  • Ritrovata Alessia Ciccone, era in un appartamento a Nola

  • Gennaro Rega si spegne giovanissimo, lutto a Brusciano

  • Un Posto al Sole, anticipazioni puntate dal 25 al 29 marzo

  • Spaventoso incendio a Castellammare, in fiamme azienda di cosmetici

Torna su
NapoliToday è in caricamento