StellaToday

Frutti di mare e pesce di dubbia origine, sequestrati 2 quintali

I carabinieri del Nas di Napoli, nel corso di una serie di controlli sulla corretta commercializzazione di prodotti ittici hanno sequestrato circa 2 quintali di prodotti, nella maggior parte frutti di mare e preparazioni a base di pesce

Nel quartiere Stella e al Rione Sanità, i carabinieri del Nas hanno sequestrato circa 2 quintali di prodotti ittici, nella maggior parte frutti di mare e preparazioni a base di pesce, privi di etichettatura e delle necessarie indicazioni relative alla tracciabilità del prodotto alimentare; hanno inoltre elevato numerose violazioni amministrative per un importo complessivo di 15 mila euro.

Il sequestro è avvenuto durante una serie di controlli sulla corretta commercializzazione di prodotti ittici. I militari hanno proceduto a una serie di verifiche presso pescherie e rivenditori ambulanti localizzati nel centro storico di Napoli.
La merce sequestrata, il cui valore ammonta a circa 5 mila euro circa, è stata avviata alla distruzione secondo la normativa di settore. Le violazioni riscontrate, di carattere amministrativo, hanno comportato la denuncia dei titolari degli esercizi all'autorità sanitaria per l'adozione dei provvedimenti di competenza.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

Torna su
NapoliToday è in caricamento