StellaToday

Studenti occupano il Museo, tafferugli con la Polizia

Contrastati dalle forze dell'ordine, i giovani sono stati sgomberati. Due ragazzi rimasti leggermente contusi. Corteo spontaneo degli universitari per le vie dello shopping, invaso l'atrio di Palazzo Reale

Ennesimo pomeriggio di protesta per gli studenti universitari e medi. Un centinaio di ragazzi ha sfilato ieri in pieno centro dopo essere stati sgomberati dalla polizia dal Museo Archeologico Nazionale dove si erano recati per sostenere gli operatori socio-sanitari che dalla mattinata avevano occupato la struttura contro i tagli al fondo sociale nazionale.

Alle 14 un gruppo di studenti si è riunito per un'assemblea all'Università Orientale: il tema era la ricerca di nuove strategie per continuare la protesta contro il ddl Gelmini. Al termine i ragazzi hanno deciso di manifestare solidarietà agli operatori del Consorzio Gesco. Gli studenti sono così riusciti ad entrare nel Museo, contrastati dalle forze dell'ordine e poi sono stati sgomberati. Due ragazzi sono rimasti leggermente contusi.

In 150 circa hanno organizzato un corteo spontaneo che ha attraversato le vie dello shopping, via Pessina, via Toledo e piazza Trieste e Trento per protestare contro l' intervento della polizia e l'approvazione del ddl Gelmini al Senato. Giunti a Palazzo Reale, i manifestanti hanno invaso l'atrio del palazzo e hanno svolto una breve assemblea prima di lasciare l'edificio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Uno striscione è stato appeso all'esterno del Palazzo Reale prima che il corteo si sciogliesse. "Ancora una volta siamo stati aggrediti - affermano alcuni ragazzi allontanati dal Museo Nazionale - non avevamo i caschi in testa eppure ci hanno manganellato. Due di noi sono stati picchiati sulla testa. Non volevamo fare niente, solo protestare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

Torna su
NapoliToday è in caricamento