StellaToday

Anziano disabile muore carbonizzato nel suo appartamento. Era solo in casa

A provocare l'incendio una scintilla partita da una presa a muro. Da qui il rogo che in pochi minuti si è propagato a tutta la casa. Dell'uomo si occupavano saltuariamente i vicini di casa

Un vero e proprio dramma della solitudine. Un anziano disabile di 73 anni, pare malato terminale di tumore, è morto carbonizzato nel proprio monolocale del quartiere Sanità, a Via Fontanelle.

L'uomo viveva da solo e non è riuscito a sfuggire alle fiamme. Il suo corpo è stato trovato solo a incendio spento dai vigili del fuoco.

I rilievi di questi ultimi avrebbero accertato che il rogo potrebbe essere partito da una presa elettrica a muro alla quale erano collegate più spine. Le fiamme, poi, si sono propagate in breve tempo a causa delle ridotte dimensioni dell'appartamento, un monolocale 5 metri per 3.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dell'uomo si occupavano saltuariamente i vicini di casa e del suo decesso è stata informata la sorella.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

Torna su
NapoliToday è in caricamento