StellaToday

Babygang devasta parco al Rione Sanità. Il clan offre protezione

L'ultima vicenda di intimidazione e di assenza dello Stato in città. Un volontario: "Un'offerta che imbarazza e che paradossalmente non arriva da chi dovrebbe davvero intervenire e sinora non l'ha fatto ancora"

Una babygang devasta un parco nel Rione Sanità e il clan si offre, rivolgendosi ad un gruppo di volontari riuniti in associazione, di gestirlo. Questa l'ultima vicenda - dopo quella di qualche settimana fa di babygang impegnate a chiedere il 'pizzo' per l'uso delle giostrine in Piazza Cavour di intimidazione e di contemporanea assenza dello Stato che si registra in città.

La storia, raccontata da Il Mattino, vede come protagonisti i volontari che si prendono cura, in autogestione, dello spazio verde pubblico San Gennaro. "Alcune persone ci hanno avvicinati - ha fatto sapere un volontario - e vedendoci sfiduciati dopo le battaglie condotte negli ultimi tre anni per far riaprire il parco, si sono offerti di provvedere loro alla gestione, alla manutenzione e alla vigilanza dell'area".

Il parco San Gennaro, che si affaccia sull'omonimo ospedale, fu costruito e mai inaugurato, poi venne aperto con una sommossa popolare il 2 maggio 2008. I residenti si costituirono in comitato, interloquendo con il Comune, ma da allora l'area verde ha subito periodicamente atti vandalici di ogni tipo: vetri rotti, divelti i servizi igienici, abbattuti i muretti di contenimento e così via. E adesso l'offerta del clan "che imbarazza non poco. Paradossalmente non arriva invece da chi dovrebbe davvero intervenire e sinora non l'ha fatto ancora. Assurdo. Non vogliamo che questo spazio diventi una proprietà privata".

Il volontario, inoltre, ha ricordato i soldi spesi recentemente dal Comune, un milione e ottocentomila euro per lavori di ristrutturazione ultimati tre mesi fa, "ma ragazzini venuti probabilmente da altre zone hanno distrutto quasi tutto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

Torna su
NapoliToday è in caricamento