StellaToday

Suicida salvato da agenti che lo afferrano per le caviglie

Dopo una violenta lite familiare in via Pier delle Vigne un uomo di 37enne ha prima dato in escandescenza mettendo a soqquadro la casa e, in seguito, ha tentato il suicidio davanti ai poliziotti che sono intervenuti bloccandolo e salvandolo

Gli agenti della polizia hanno salvato un uomo di 37 anni che, in seguito ad una violenta lite familiare, aveva deciso di togliersi la vita lanciandosi da un'altezza di 25 metri.

La lite familiare è avvenuta tra l'uomo, la mamma e il compagno di quest'ultima in un'abitazione di via Pier delle Vigne.

Dopo l'ennesima discussione degenerata anche per motivi lavorativi, fortemente esasperato, il 37enne è andato in escandescenze mandando in frantumi tutto ciò che aveva sotto mano, vetri, mobili e qualsiasi suppellettile presente in casa.

Gli agenti dell'Ufficio Prevenzione Generale della Questura, quando sono arrivati in via Pier delle Vigne, a seguito di una richiesta di aiuto giunta al 113, si sono trovati davanti questo scenario.
I poliziotti hanno notato subito evidenti via Pier delle Vigne dappertutto e un uomo che presentava via Pier delle Vignealle mani. Quindi gli agenti, con non poche difficoltà, lo hanno rassicurato parlandogli con calma e pazienza e soprattutto cercando di capire quale fosse stata la causa scatenante.

Quando la situazione sembrava essersi tranquillizzata l'uomo si è diretto in camera dove si stava accingendo a scavalcare il davanzale della finestra con l'intento di lanciarsi nel vuoto. I poliziotti, immediatamente, lo hanno bloccato per le caviglie evitando una tragedia.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • Lettera ai figli dopo la morte: "Quando la leggerete non ci sarò più"

  • Scossa di terremoto nella notte: preoccupazione nell'area flegrea

Torna su
NapoliToday è in caricamento